Consulenza psicologica  e  psicoterapiadiagnosi clinica,  formazione e informazione,  articoli,  seminari e gruppi esperienziali...

Picture

SPAZIO  PSI

Studio di Psicologia e Psicoterapia - Roma
           Dott.ssa Ida Lopiano e dott. Arturo Mona, psicologi - psicoterapeuti

:: Viale  Ratto delle Sabine , 23.   00131- Roma
    (
Casal Monastero)
:: Viale Giulio Agricola, 61 (Tuscolana ,
    Metro Giulio Agricola). 00174 - Roma
    Segreteria: Tel. 06.83505663
    Dott.ssa Lopiano: 320.0450719
   
Dott. Mona:  338.1666010
    www.spaziopsi.it  -  idalopiano@tiscali.it

       Home

      Psicoterapia     

Articoli

Training Autogeno

  Gruppi    

      Link      

  Contattaci   

 
 
PRENOTA UN COLLOQUIO
 

 Dott.ssa Ida Lopiano
 Psicologa e Psicoterapeuta:
 tel.  320.0450719
_________________________
 Dott. Arturo Mona
 Psicologo e Psicoterapeuta:
 tel. 338.1666010

Curriculum
:: Dott.ssa Ida Lopiano
   Psicologa Psicoterapeuta ad
  orientamento analitico
  transazionale

:: Dott. Arturo Mona
  Psicologo Psicoterapeuta ad
  orientamento strategico

  Indice
 
I collaboratori
 
La nostra filosofia 
 
Il primo colloquio
 
Siamo segnalati su
 
Collaborazioni
 
Domande allo Psicologo
  I nostri
Studi di Psicoterapia

   SERVIZI
     offerti

Picture


  Consulenza e Psicoterapia
 
Training autogeno
 
Sostegno alla genitorialità
 
Colloqui Psicodiagnostici
 
Sostegno psicologico
 
Consulenza Psichiatrica
 
Consulenza Neurologica
 
Prevenzione e Formazione
 
Informazione psicologia
 
Perizie Psicologiche
 
Laboratori espressivi
 

Picture Picture Picture

 I disturbi trattati

 
   
Nell’adulto
  Ansia e attacchi di panico
 
Fobie
 
Ipocondria
 
Fobia sociale
 
Fobia specifica
 
Agorafobia
 
Ansia da esame
 
Nevrosi Ossessiva
 
Disturbo post traumatico
 
Disturbi Psicosomatici
 
Stress
 
Tricotillomania
 
Abuso sessuale
 
Depressione
 
Depressione post - partum
 
Anoressia nervosa
 
Bulimia nervosa
  Obesità psicogena
 
Disturbi Psicosomatici
  Disturbi di  personalità
 
Disturbi sessuali
 
Gioco d’azzardo patologico
 
Problemi della  coppia
_______________________
  
Bambino e adolescente
 
Ansia da separazione
  Difficoltà di inserimento
  scolastico 
  Disturbi dell’attenzione
 
Disturbi della condotta
  Disturbo oppositivo
  provocatorio
  Disturbo dell’attaccamento
 
Disturbi dello
 
apprendimento
 
Autismo
 
Sindrome di Asperger
 
Disturbo di Rett
 
Disturbo disintegrativo
  dell’infanzia
 
Disturbi della condotta
  Difficoltà della relazione
 
genitori/ figli
  Enuresi (pipì a letto)
  Disturbi alimentari
 

La relazione genitori/ figli

La relazione genitori figli è un processo dinamico che viene costruito durante tutto l'arco della vita, e al quale sia i genitori che i figli partecipano attivamente, in modo piu o meno consapevole.

La relazione è caratterizzata da aspetti multidimensionali, che comprendono la comunicazione, l'affettività, l'ascolto, ecc; e risente dei processi evolutivi, sociali e comunicativi.

Fin dalla nascita (e già a partire dal concepimento e dallo sviluppo del feto), i genitori modellano il comportamento dei propri figli attraverso l'invio di messaggi verbali e non verbali, che vengono codificati, rielaborati e interpretati dai figli. Ovviamente il bambino avrà modo di ampliare i propri schemi cognitivi interagendo con i diversi contesti scolastico, sociale, ecc., che contribuiranno alla strutturazione della sua personalità. E' pertanto di primaria importanza la consapevolezza, da parte del genitore, dei messaggi (di svalutazione e critica, o di rinforzo e incoraggiamento, ecc.), che invia al proprio figlio, affinchè possa potenziare le proprie competenze comunicative nella relazione.

La consapevolezza della propria modalità comunicativa, la capacità di ascolto rispetto ai bisogni del  figlio, l'apertura al dialogo e la capacità di trovare alternative nell'esercitare il potere/controllo, sono risorse fondamentali nell'esercizio di una genitorialità adeguata.

A tale scopo l'intervento psicologico rivolto ai genitori o ai figli può essere di aiuto alla relazione se focalizzato sul potenziamento delle competenze comunicative e sul riconoscimento/consapevolezza delle modalità di comunicazione poco funzionali e inadeguate messe in atto nella relazione, soprattutto se la relazione riguarda la fase di sviluppo dell'adolescenza che, di per sè,  rappresenta un momento delicato che mette a dura prova la comunicazione.

 Il lavoro con i genitori ha quali biettivi principali:
- Aiutare il genitore ad accogliere, accettare, comprendere i bisogni del bambino o dell'adolescente piuttosto che svalutarli o negarli
- Aiutare il genitore a comprendere e riconoscere i propri bisogni ed emozione, affinchè possa adeguatamente distinguerli da quelli del figlio
- Aiutare il genitorre a riconoscere e a potenziare le proprie competenze comunicative e ad utilizzarle adeguatamente nella relazione con il figlio
- Aiutare il genitore a “mettersi in discussione” come soggetto capace di fornire sicurezza e di rispondere ad una emozione negativa con una di segno positivo.
- Aiutare il genitore a Comunicare in modo efficace.
Nel dialogo con il figlio è importante per il genitore utilizzare modalità comunicative di tipo genitoriale affettivo positivo e di tipo genitoriale normativo positivo; è importante  cioè ACCOGLIERE ANZICHE’ SVALUTARE/CRITICARE:

Dal Genitore affettivo positivo:
- offrire aiuto da una posizione di empatia e non giudicante o svalutante.
- dare permessi, conferme e riconoscimenti
- essere empatici: saper cogliere e comprendere il mondo esperienziale del figlio e saper comunicare a quest'ultimo tale comprensione
- accettare in modo incondizionato (ad esempio: “ti voglio bene”, e non “ti voglio bene perchèhai dei bei voti a scuola”.

Dal Genitore normativo positivo:
- mostrare o dire come fare bene le cose, fornire regole coerenti e nello stesso tempo flessibili. Potenziare la propria capacità di negoziazione delle regole, soprattutto nella relazione con il figlio adolescente.
- fare interventi non svalutanti: identificare e interrompere transazioni che rinforzano/sostengono operazioni o comportamenti passivi

Il lavoro con bambini e adolescenti.
L'obiettivo generale è quello di promuovere l'espressione di sé, la costruzione di autostima positiva e l'assunzione di strategie comportamentali utili per esprimere al genitore le proprie richieste di rassicurazione e sostegno. In particolare occorre aiutare il bambino/adolescente a conoscere e comprendere i propri vissuti, sensazioni, sentimenti, atteggiamenti, fantasie legate alle paure, ai propri bisogni e desideri; a conoscere le proprie emozioni, la loro funzione e il loro significato, e a comunicarle al  genitore imparando a individuare segni di disponibilità.

                                                                                                

 

Picture

 
 
:: Collaborazione con
    l’associazione onlus
   
gli argonauti
 

Picture

  

 

 

 

 Lo studio di Psicoterapia
 Spazio Psi collabora con
 l’associazione onlus
 gli argonauti nella
 organizzazione di incontri
 seminariali e formativi sulla
 genitorialità, e di gruppi
 esperienziali rivolti a
 bambini e adolescenti
 

I nostri siti di Psicologia:

Ass. gli argonauti onlus

Il sito del dott. Arturo Mona

Il Blog sull’ Analisi
Transazionale

facebook
MYSPACE
twitter

Elenco Psicologi

HT network di psicologia